Statuto

Articolo 2 OGGETTO

2.1 L’attività che costituisce l’oggetto della Società consiste nel:
a. prestare assistenza ai Soci nell’acquisizione di energia elettrica;
b. quando richiesta, e in quanto consentito dalla legge, operare sui mercati dell’energia elettrica e dei servizi ancillari nell’interesse dei Soci, clienti idonei ai sensi di legge, in qualità di mandatario con o senza rappresentanza;
c. effettuare studi sull’andamento dei mercati internazionali e nazionali dei prodotti
energetici;
d. condurre studi per il miglioramento e l’ottimizzazione dei sistemi di trasporto
energetico;
e. promuovere studi per il coordinamento e la realizzazione di programmi in materia di
risparmi energetici;
f. effettuare diagnosi energetiche;
g. effettuare studi, progettazione, realizzazione, installazione, gestione e telegestione ed
esercizio di progetti volti ad ottimizzare l’efficienza energetica;
h. predisporre, presentare, gestire, per conto proprio o su mandato dei soci o di terzi, nei limiti previsti dall’art. 2.4, progetti finalizzati all’ottenimento di finanziamenti, sussidi, certificati, quote o valori in genere collegati al miglioramento dell’efficienza energetica e/o al risparmio energetico;
i. fornire servizi di consulenza economica e finanziaria per attività di finanziamento tramite terzi nel settore del risparmio energetico, finalizzati all’ottenimento di finanziamenti, sussidi, certificati, quote o valori in genere collegati al miglioramento dell’efficienza energetica e/o al risparmio energetico;
j. operare, nei limiti e con le modalità previste dalle leggi, sui mercati dei titoli, certificati e valori in genere, derivanti dalla realizzazione di progetti di efficienza e/o risparmio energetici; k. operare, nei limiti e con le modalità previste dalle leggi, sui mercati dei titoli, certificati e
valori in genere, relativi alle emissioni ambientali;
l. effettuare la progettazione, realizzazione, installazione, manutenzione, gestione e
telegestione ed esercizio, sia in Italia che all’estero, di impianti di produzione, trasformazione, prelievo e misura di energie;
m. effettuare la progettazione, sviluppo, promozione, installazione, gestione e telegestione, manutenzione ed esercizio, sia in Italia che all’estero, di impianti di produzione e/o utilizzo di energie rinnovabili ed alternative;
n. in quanto consentita ai sensi di legge, nei limiti della stessa disposti, acquistare e vendere
energia elettrica senza esercitare attività di produzione, trasmissione, distribuzione.
Il tutto entro i limiti, nel pieno rispetto e con le condizioni previste dalle disposizioni di cui al D. Lgs. 16 marzo 1999 n. 79 e di tutta la normativa vigente che, anche in futuro, dovesse intervenire per la regolamentazione inderogabile della materia e con tassativa esclusione di ogni attività riservata per legge, ivi comprese quelle riservate alle persone iscritte ad albi professionali.
2.2 Essa può compiere tutte le operazioni commerciali, industriali, mobiliari e immobiliari consentite dalla legge e ritenute dal Consiglio di Amministrazione necessarie od utili per il conseguimento dell’oggetto sociale, ivi compreso – con il limite infra precisato, circa le attività di natura finanziaria – il rilascio di garanzie anche negli interessi di terzi e l’assunzione di mutui e finanziamenti anche ipotecari.
2.3 Restano espressamente escluse dal presente oggetto la raccolta di risparmio tra il pubblico, l’esercizio nei confronti del pubblico delle attività di cui all’art. 106 del D. Lgs. 1 settembre 1993 n. 385, l’erogazione di credito al consumo, i servizi di investimento di cui al D. Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 – e più in generale ogni attività finanziaria nei confronti del pubblico – nonché l’attività fiduciaria e professionale ed ogni altra attività riservata a particolari soggetti da disposizioni di legge.
2.4 Nei limiti imposti dalla natura consortile della società questa potrà svolgere la propria attività anche a vantaggio delle Società facenti parte del Gruppo cui ciascun Socio eventualmente avesse ad appartenere – intendendosi per “Gruppo” quello definito all’articolo 8.2 del presente statuto – e che rispondano ai requisiti specificati all’articolo 9.1 del presente statuto. La società potrà altresì svolgere la propria attività nei confronti di terzi se tale attività comporta l’utilizzo più efficiente delle risorse interne o il contenimento dei costi a carico delle attività consortili purché in via non prevalente e salvo comunque il perseguimento dello scopo mutualistico, assunto nell’oggetto sociale, nei rapporti interni con le imprese consociate.

.